IN EVIDENZA

Rivelate 5 aree del parco a tema “Studio Ghibli”

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,449FansMi piace
1,560FollowerSegui
193FollowerSegui

I fan dello Studio Ghibli sono stati felicissimi lo scorso anno. Il famoso studio di animazione ha annunciato che avrebbe aperto il suo primo parco a tema ufficiale in Giappone, scoprendo anche l’affascinante concept art.

L’iniziativa è una collaborazione tra lo Studio Ghibli e il governo della prefettura di Aichi per trasformare l’EXPO Park di Aichi in una vera e propria attrazione Ghibli nel 2022.

La prefettura di Aichi e lo Studio Ghibli hanno rilasciato ulteriori dettagli su cinque zone che ricreano lo scenario di alcuni dei film più popolari della  casa cinematografica. Consentono inoltre ai fan di sperimentare attività culturali tradizionali.

“Collina della gioventù”

Advertising

In quella che sembra essere forse una zona d’ingresso al parco, gli ospiti si spostano da una piattaforma di osservazione e si imbarcano su un ascensore ispirato all’architettura steampunk de Il Castello Errante di Howl, per poi scendere nel parco attuale. Nelle vicinanze dell’ingresso ci sarà una riproduzione del negozio di antiquariato Chikuya (Earth Emporium) de I Sospiri del mio Cuore, che vende una varietà di prodotti legati allo Studio Ghibli.

” Area Magazzino Ghibli”

Quest’area del parco sarà caratterizzata da un misto nostalgico di edifici in stile giapponese e occidentale. Ci saranno anche negozi e cafe, una sala espositiva, una sala video e si dice che abbia anche un edificio Cat Bus.

” Area Forestale Dondoko”

Il fulcro di questa zona sembra essere la replica già esistente della casa di Mei e Satsuki (foto in alto) de Il mio Vicino Totoro. Pare che l’area circostante ricrei l’affascinante sensazione di visitare la campagna giapponese durante l’era Showa. Passeggiate e sentieri  portano nel mondo del film proseguendo in un viaggio nella campagna giapponese.

” Area del Villaggio Mononoke”

Un’area ispirata al villaggio Irontown e Emishi de La principessa Mononoke. La zona permetterà ai visitatori di osservare gli insediamenti ispirati al villaggio di montagna giapponese dal film, consentendo loro anche di fare un’esperienza pratica per apprendere l’utilizzo della griglia tradizionale a carbone.

” Area della Valle delle Streghe”

La prefettura Aichi cita l’estetica nord europea del deserto da Il Castello Errante di Howl e la casa e i giardini di Okino dal Kiki consegne a domicilio come fonte di ispirazione per il design di questa zona, che si rifletterà in edifici ricreati dai film, ristoranti e luoghi di ristoro.

L’obiettivo attuale è che le prime tre aree siano pronte per l’apertura del parco nell’autunno del 2022, mentre le altre due debutteranno nel 2023.

Leggi anche:

Nishimura, Yonebayashi e l’eredità dello Studio Ghibli

Studio Ghibli: Hayao Miyazaki racconta il suo Totoro

Advertising

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,449FansMi piace
1,560FollowerSegui
193FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...