Prepariamoci all’arrivo dell’ottava ed ultima stagione di Game of Thrones (Il Trono di Spade), ripercorrendo gli eventi delle stagioni precedenti. Oggi è il turno della terza stagione.

La Terza Stagione di Game of Thrones è composta da 10 episodi realizzati tra il 10 luglio 2012 e il 24 novembre 2012. La prima messa in onda negli USA risale al 31 marzo 2013 e in Italia al 10 maggio 2013, sempre sui canali Sky.

Game of Thrones poster terza stagione (Credits: HBO) - Riassunto Trono di Spade
Game of Thrones poster terza stagione (Credits: HBO)

Game of Thrones – stagione 3: il riassunto

Oltre la Barriera, Samwell Tarly riesce a sfuggire all’orda di Estranei e a raggiungere il Lord Comandante Jeor Mormont. Per l’impossibilità di avvisare via corvi i sette regni, i Guardiani della Notte sono costretti ad intraprendere il lungo viaggio di ritorno alla Barriera per avvisare tutto il reame dell’incombente minaccia. Intanto Jon Snow, accompagnato da Ygritte e dal Lord delle Ossa, incontra il Re oltre la Barriera Mance Rayder, e lo convince a lasciarlo in vita dimostrando di conoscere l’esistenza degli Estranei.

Ad Approdo del Re, Tyrion Lannister riceve una visita da sua sorella Cersei riguardo la sua intenzione di incontrare il loro padre, che potrebbe screditarla e comprometterne la posizione. Sansa Stark riceve una visita da Ditocorto, che le promette di portarla con lui al Nord alla prima occasione. La sera, a cena, Joffrey, Cersei ed i fratelli Tyrell Margaery e Loras commentano dei vari avvenimenti della giornata malcelando i propri rancori.

Nel mare stretto, Davos Seaworth è sopravvissuto alla battaglia di Approdo del Re e si sveglia abbandonato su uno scoglio, ma riesce a segnalare fortunosamente la sua posizione ad una nave vicina. Il veliero lo scorta a Roccia del Drago. Re Stannis e Melisandre si stupiscono della sopravvivenza del cavaliere, che non esita a rimproverarli della loro brutalità nei confronti dei prigionieri Lannister. Provocato ed incolpato del brutale destino della battaglia da Melisandre, Davos cerca di pugnalarla senza successo e Stannis lo fa arrestare.

Ad Harrenhal, Robb Stark e Roose Bolton entrano nella fortezza abbandonata e trovano 200 dei loro uomini massacrati dalla Montagna. Il Re del Nord fa rinchiudere sua madre Catelyn in una cella per aver liberato Jaime Lannister.

Salpata da Qarth, Daenerys Targaryen, assieme a Jorah Mormont, i suoi tre draghi e il suo misero khalasar, è diretta ad Astapor in cerca di un esercito. Daenerys e Jorah discutono sul futuro degli Immacolati e mentre parlano un’assassina degli Stregoni di Qarth, li attacca. Ser Barristan Selmy li salva provvidenzialmente. Dopo essersi presentato, chiede perdono a Daenerys e le chiede di poter diventare una sua guardia reale, per servire la figlia del re che non era riuscito a proteggere.

Valar Dohaeris

Bran Stark, mentre Hodor e Rickon non ci sono, incontra un ragazzo che ha già visto nei suoi sogni: Jojen Reed, figlio di uno dei principali feudatari di suo padre, che insieme a sua sorella Meera si offre al suo servizio. Durante la marcia Bran scopre da Jojen di essere un metamorfo come lui.

Ad Harrenhal, Robb Stark riceve due notizie da Roose Bolton: è morto Lord Hoster Tully (suo nonno materno e lord di Delta delle Acque), mentre Greyjoy ha conquistato Grande Inverno e Bran e Rickon sono dispersi. Il Re del Nord decide di portare metà del suo esercito a Delta delle Acque e con sua madre Catelyn partecipare al funerale.

Oltre la Barriera, Jon Snow e Mance Rayder consultano Orell, un metamorfo. Molti Guardiani della Notte sono stati massacrati al Pugno dei Primi Uomini. Tra i corvi neri sfuggiti alla strage vi sono Samwell Tarly, il lord Comandante Mormont e Rast.

Nelle terre dei fiumi, Arya Stark, Gendry e Frittella sono diretti a Delta delle Acque, dopo essere fuggiti da Harrenhal. Nei boschi incontrano Thoros di Myr, membro della Fratellanza Senza Vessilli, a cui nascondono le loro vere identità. L’uomo invita i tre fuggitivi a bere e promette loro che poi li lascerà andare. Alla taverna però, mentre i tre stanno per andarsene, giungono degli uomini con un prigioniero. È il Mastino, che smaschera Arya rivelando ai presenti la sua vera identità.

Daenerys e gli Immacolati - Game of Thrones (Il Trono di Spade)
Daenerys e gli Immacolati

Nelle terre dei fiumi, per ordine di lady Catelyn, Brienne di Tarth e il suo prigioniero Jaime Lannister stanno attraversando i campi del regno per raggiungere Approdo del Re e scambiare lo Sterminatore di Re con Sansa ed Arya. Brienne e Jaime incontrano un viaggiatore diretto a Delta delle Acque; Jaime suggerisce di ucciderlo ma la donna non vuole. Durante il loro cammino, alcuni uomini dei Bolton li trovano e li catturano.

A Delta delle Acque, si tiene il funerale di Lord Hoster al quale partecipano il Re del Nord Robb Stark, Brynden Tully, detto il Pesce Nero, fratello del defunto, Lady Catelyn e suo fratello Edmure Tully.

Ad Approdo del Re, Tywin Lannister riunisce il Concilio Ristretto. Seduti al tavolo, lord Tywin, Petyr Baelish, Varys, Pycelle, Cersei e Tyrion discutono di alcune decisioni, tra le quali un nuovo progetto di alleanza con la casa Arryn sancito da un matrimonio tra Ditocorto e Lysa Arryn: Baelish sarà sostituito da Tyrion come Maestro del Conio Reale.

Al Pugno dei Primi Uomini, Mance Rayder, Jon e gli altri Bruti trovano teste ed altri pezzi di carcasse di cavallo disposti secondo una spirale, ma non i cadaveri dei Guardiani della Notte massacrati dagli Estranei, come aveva detto il metamorfo Orell. Il Re oltre la Barriera ordina a Tormund di portare con sé venti uomini – fra cui Jon e Orell – per scalare la Barriera ed attaccare il Castello Nero. Il segnale per l’attacco sarà un grande fuoco e se Jon non sarà di aiuto, Tormund potrà gettarlo giù dalla Barriera.

Al rifugio di Craster, il Lord Comandante Jeor Mormont chiede asilo al proprietario. Sam Tarly assiste al parto di Gilly che dà alla luce un maschio.

Alla Roccia del Drago, Melisandre è pronta per partire verso una destinazione sconosciuta. Stannis è contrario alla partenza della Donna Rossa e le chiede di rimanere e di concedergli un altro figlio che possa uccidere Joffrey Baratheon. Melisandre, però, è intenzionata a lasciare l’isola e lo informa che necessiteranno di altre persone di sangue regale.

Ad Astapor, Daenerys e i suoi consiglieri Jorah Mormont e Barristan Selmy raggiungono il palazzo di Kraznys mo Nakloz. Daenerys è intenzionata a comprare tutto l’esercito degli Immacolati e la serva del comandante, Missandei, offrendo in cambio il suo drago più grande. Kraznys accetta l’accordo.

Jaime Lannister e Brienne di Tarth stanno viaggiando con Locke (un uomo al servizio della Casa Bolton), per essere riportati da Robb Stark. Lo Sterminatore di Re prova a convincere Locke che Tywin Lannister è disposto a pagare molto denaro per liberarlo. Di tutta risposta, Locke gli taglia la mano destra.

E ora la sua guardia si è conclusa

Jaime Lannister, dopo aver perso la mano destra, cerca di ribellarsi agli uomini del Nord che lo tengono prigioniero, ma non ha successo.

Ad Approdo del Re, Varys riceve una visita da Tyrion, che sta cercando le prove del fatto che sia stata Cersei ad ordinare il tentativo di ucciderlo durante la battaglia delle Acque Nere.

Sansa riceve una visita da Lady Margaery, la futura regina vuole diventare grande amica della Stark e le propone un fidanzamento con il fratello Loras, che porterebbe Sansa a vivere ad Alto Giardino, lontana dalle grinfie di Cersei.

Al rifugio di Craster, Samwell è preoccupato per il neonato di Gilly e le dice che potrebbe esserci una via d’uscita. Dopo aver salutato un confratello caduto in battaglia, i Guardiani della Notte hanno una discussione con Craster che degenera in una rivolta dove Craster e Mormont vengono uccisi. Samwell e Gilly approfittano della confusione per fuggire con il piccolo neonato.

Thoros di Myr, con Arya e Gendry, raggiunge il luogo dove si nasconde lord Beric Dondarrion, il comandante che a suo tempo il primo cavaliere Eddard Stark. Nella caverna, prigioniero della Fratellanza Senza Vessilli, si trova anche Sandor Clegane. Arya accusa però il Mastino di aver ucciso

Mycah senza ragione. Beric Dondarrion dichiara che sarà un duello a singolar tenzone fra lui stesso e Clegane a decretare se è colpevole o innocente.

Ad Astapor, Daenerys giunge alla dimora di Kraznys mo Nakloz, per l’acquisto dell’esercito degli Immacolati. La donna per concludere l’accordo cede a Kraznys il suo drago più grande e in cambio riceve la frusta con l’Arpia simbolo del comando degli Immacolati. Una volta avvenuto lo scambio, però, Daenerys ordina in lingua Valyriana all’esercito di liberare tutti gli schiavi e di uccidere tutti i padroni, rivelando che essa è la sua madre lingua e di aver sempre capito gli insulti di Kraznys. Con un vigoroso Dracarys ordina a Drogon d’incenerire Kraznys, che stava cercando di riprendere il controllo della situazione. A scontro ultimato, la khaleesi libera l’esercito degli Immacolati, rendendolo di fatto libero e volontario: al suo fianco non vuole schiavi, se la seguiranno sarà per loro libera scelta. Nessuno lascia i ranghi e 8 000 Immacolati seguono la Regina dei Draghi verso il suo destino.

Drogon  - Game of Thrones (Il Trono di Spade) - Riassunto
Drogon

Il Mastino, vince il duello e uccide Beric Dondarrion, che viene resuscitato da Thoros di Myr. Durante la notte Beric, Thoros e Arya parlano di Ned Stark e su come Beric sia stato riportato in vita ben sei volte.

A Nord della Barriera, Jon Snow e Ygritte fanno l’amore in una caverna.

A Delta delle Acque, Lord Karstark assassina gli ostaggi Lannister. Per punizione, il Re del Nord, lo giustizia. Gli uomini dei Karstark defezionano dalla causa di Robb e tornano al Nord. Robb rifiuta di tornare a Grande Inverno, e decide di conquistare Castel Granito (la casa dei Lannister) chiedendo aiuto a Walder Frey.

Daenerys chiede agli Immacolati di scegliere un capitano e loro scelgono un ragazzo di nome Verme Grigio.

Ad Approdo del Re, lord Tywin Lannister ha un colloquio con i figli Cersei e Tyrion. Dopo che il Folletto ha informato suo padre dei dettagli delle spese delle nozze reali, il Primo Cavaliere illustra i suoi nuovi piani per sventare quelli dei Tyrell: ordina a Tyrion di prendere in sposa Sansa e a Cersei di sposare Loras.

Consapevoli dell’impossibilità di impedire i loro matrimoni, Cersei e Tyrion sono sconfortati e finiscono per parlare del suo tentato omicidio durante la battaglia delle Acque Nere: Tyrion accusa la sorella, ma intuisce che il vero mandante è in realtà Joffrey.

Nelle Terre dei Fiumi, l’arciere della Fratellanza Senza Vessilli, Anguy, insegna ad Arya ad usare l’arco. L’arrivo della sacerdotessa Melisandre, li interrompe. Lord Beric le chiede cosa voglia dalla Fratellanza ed ella risponde che la Fratellanza ha qualcuno che il Signore della Luce desidera: Gendry, figlio bastardo di Re Robert Baratheon. Arya cerca di opporsi allo scambio di Gendry per dell’oro e accusa Melisandre di essere una strega, ma non riesce a fermare la cattura di Gendry. La Donna Rossa guarda Arya negli occhi, prevedendo che nel futuro avranno altri colori, e infine le dice che un giorno si incontreranno di nuovo.

Al castello di Delta delle Acque, Re Robb e i suoi consiglieri incontrano Lothar Frey e Walder Rivers per discutere di un’alleanza con lo scopo di attaccare Castel Granito. I Frey riportano le richieste del loro signore per un’alleanza, che comprendono le scuse formali da parte di Robb per la rottura del patto matrimoniale, la fortezza di Harrenhal con tutte le sue terre e benefici, infine il matrimonio di Lord Edmure con Roslin.

Ad Harrenhal, Roose Bolton offre libertà ed una scorta per Jaime ad Approdo del Re a condizione che lord Tywin sappia la verità sulla sua menomazione, ossia che Lord Bolton non è responsabile.

Alla Barriera, i Bruti guidati da Tormund si preparano a scalare l’enorme muro, il gruppo subisce diverse perdite durante la scalata. I sopravvissuti raggiungono infine la cima ed ammirano il panorama.

Mentre navigano sulla Baia delle Acque Nere, Melisandre rivela a Gendry che il suo vero padre era Robert Baratheon.

A Yunkai, Daenerys, con i suoi cavalieri Ser Jorah e Ser Barristan e il suo esercito di Immacolati, ha un colloquio con uno dei padroni della città. Daenerys intende conquistare Yunkai e liberare i suoi 200.000 schiavi. Il padrone, Grazdan mo Eraz, offre molto oro alla Madre dei Draghi, che pur accettandolo, ordina all’uomo di liberare tutti gli schiavi, altrimenti la città verrà attaccata. Grazdan rifiuta l’offerta e lascia la tenda minacciando la Khaleesi di avere alleati molto potenti.

Theon Greyjoy viene liberato da due giovani donne che gli danno dell’acqua e gli puliscono le ferite. Theon è preoccupato riguardo al loro aiuto, fino a quando le due si spogliano ed iniziano a dargli piacere. I tre vengono interrotti dal suo aguzzino, Ramsay Bolton, che evira Theon.

Sulla strada per la Barriera, Bran parla con Jojen Reed che rivela che il corvo con tre occhi è più a nord della Barriera ed è lì che sono diretti.

Regina Talisa informa il Re del Nord, Robb Stark, di essere incinta.

Nelle caverne dove risiede la Fratellanza Senza Vessilli, Arya esprime la sua rabbia a Beric Dondarrion e Thoros di Myr e scappa. Gli uomini della Fratellanza la inseguono, ma la ragazza viene catturata dal Mastino.

Ad Harrenhal, Jaime salva Brienne. Locke, remissivo, concede a Jaime di portare Brienne con sé ad Approdo del Re.

Nelle Terre dei Fiumi, Arya Stark sta tentando di uccidere il Mastino nel sonno, ma viene scoperta. Dopo un diverbio, i due partono per le Torri Gemelle, dove Clegane intende riscattare Arya a suo fratello Robb.

Ad Approdo del Re, a poche ore dal matrimonio, Tyrion visita la sua promessa sposa Sansa e cerca di alleviare la sua apprensione di fronte alla prospettiva di diventare sua moglie. Quella sera, alla festa di nozze, Tyrion si ubriaca e diventa irritante sia per Sansa che per Tywin, il quale consiglia al figlio di smettere di bere e gli ordina di concepire un figlio con la sua nuova moglie. Joffrey, dopo aver minacciato di violentare Sansa, annuncia la cerimonia della messa a letto degli sposi, ma il suo piano viene sventato quando Tyrion minaccia di castrare il re. Tywin cerca di risolvere la situazione e gli sposi si dirigono da soli verso la stanza da letto. Contro l’ordine di suo padre, il Folletto dice a Sansa che non condividerà il suo letto finché lei non desidererà farlo.

All’accampamento fuori Yunkai, Ser Jorah dice a Daenerys che la città ha assoldato un gruppo di mercenari chiamato Secondi Figli. La khaleesi incontra Mero e i suoi luogotenenti Prendahl na Ghezn e Daario Naharis. La donna tenta di persuadere Mero a rinnegare il suo accordo con Yunkai e a combattere per lei. Al calar del buio Daario entra nell’accampamento della Madre dei Draghi vestito da Immacolato, irrompe nella tenda di Daenerys ma le mostra le teste mozzate di Mero e Prendahl, e le giura che sia lui che i Secondi Figli la seguiranno.

Oltre la Barriera, Sam e Gilly continuano il loro viaggio di ritorno verso Castello Nero. Durante la notte si fermano in una capanna abbandonata e, seduti attorno al fuoco, cercano un nome per il figlio di Gilly. Un gran numero di corvi gracchia nelle vicinanze. Sam esce dalla capanna. Fuori dal rifugio c’è un’Estraneo. L’essere di ghiaccio ha la meglio su Sam, che però demorde. Recupera un pezzo di Vetro di Drago, e colpisce l’Estraneo (che si dissolve come polvere). Il Guardiano della Notte e Gilly lasciano la “lama” sulla neve e fuggono, inseguiti dai corvi.

Sam uccide l'Estraneo
Sam uccide l’Estraneo

A sud della Barriera, Bran Stark e il suo gruppo si rifugiano in un mulino abbandonato. Nelle vicinanze, Jon Snow e i Bruti sono pronti per attaccare un allevamento di cavalli. A Jon viene richiesto di uccidere come prova di fedeltà ai Bruti, ma la sua titubanza scatena la furia di Tormund che ordina di ucciderlo. Bran, al sicuro nel mulino, entra nelle menti dei dei metalupi Estate e Cagnaccio, con cui aiuta Jon a fuggire. Tormund fa notare ad Ygritte che Jon l’ha abbandonata. Il gruppo di Bran si divide: Osha porterà Rickon ad Ultimo Focolare, sede della famiglia Umber fedele agli Stark, mentre Bran e i fratelli Reed continueranno il viaggio.

A Yunkai, Daenerys e i suoi consiglieri pianificano l’assedio della città. Scesa la notte, Daario, Jorah e Verme Grigio arrivano al cancello. Daario entra per primo, ed uccide le guardie della porta. Entrati anche Ser Jorah e Verme Grigio, un grande gruppo di guardie li attacca. I tre sono in netta inferiorità numerica, ma la missione va a buon fine e la città viene conquistata. I tre soldati tornano dalla Madre dei Draghi e la informano che la città è sua.

Le piogge di Castamere

Gli Stark arrivano alle Torri Gemelle. Li accoglie il capofamiglia. Robb chiede perdono per aver infranto il giuramento matrimoniale: Walder accetta le scuse ma insiste nel voler ispezionare Talisa. Si celebra il matrimonio di Edmure Tully: Walder Frey accompagna sua figlia Roslin all’altare; l’uomo è piacevolmente sorpreso dalla sua bellezza. Conclusa la cerimonia, inizia il banchetto.

I nuovi sposi vengono accompagnati nella loro camera secondo la tradizionale messa a letto e nella sala del banchetto rimangono solamente gli Stark e i Frey. Quando viene suonata la canzone Le piogge di Castamere (che narra della ferocia della famiglia Lannister), Catelyn inizia ad insospettirsi.

Nella sala del banchetto, i Frey uccidono gli alfieri di Robb e Lothar pugnala ripetutamente al ventre la Regina Talisa, uccidendo lei e il figlio che portava in grembo.

Robb è ferito con diversi colpi di balestra dai musici: Catelyn, benché ferita, riesce a prendere tra le sue braccia la moglie di Walder Frey e minaccia di tagliarle la gola, l’uomo non dà alcun peso alla minaccia di Catelyn, dicendole che troverà un’altra moglie. Roose Bolton deride Robb poi gli infligge il colpo di grazia. Catelyn urla disperatamente e uccide la moglie di Walder Frey, prima di essere uccisa a sua volta.

Anche Arya Stark e Sandor Clegane, si ritrovano nel bel mezzo della strage. I due sono infatti appena giunti in città. Arya assiste allo sfregio del cadavere di Robb, cucito con i resti del suo meta-lupo.

Robb Stark, lo sfregio dopo le Nozze Rosse
Robb Stark, lo sfregio dopo le Nozze Rosse

Alle Torri Gemelle, Frey e Bolton stanno sterminando l’esercito del Nord lealista; il “pesce nero” Brynden Tully è sfuggito alla strage e disperso. I capifamiglia Walder Frey e Lord Roose Bolton sono rispettivamente i nuovi Lord Protettore delle Terre dei Fiumi e Lord Protettore del Nord. Roose Bolton racconta come il figlio bastardo Ramsay abbia riconquistato Grande Inverno e catturato Theon Greyjoy.

A Forte Terrore, un Theon Greyjoy distrutto nello spirito e nel corpo implora il suo aguzzino (Ramsay, figlio di Roose Bolton) di essere ucciso. Ramsay gli risponde che da vivo è ancora utile e gli dà un nuovo umiliante soprannome: “Reek” (Putrido).

Al Forte della Notte (un fortino abbandonato della Barriera), Bran Stark racconta la storia del Cuoco dei Topi. Un uomo esce da un pozzo nelle loro vicinanze: è Samwell Tarly, seguito da Gilly. Sam intuisce l’identità dei presenti, ma Bran rifiuta il loro aiuto e sceglie di proseguire al di là della Barriera; il giovane Stark si fa dare un set di lame di Vetro di Drago.
Al Castello Nero, Sam e Gilly si presentano al Maestro Aemon e lo informano della morte del Lord Comandante e del loro scontro con un Estraneo. Aemon invia corvi per informare i Sette Regni dell’esistenza degli Estranei. Gilly viene ospitata al Castello Nero e decide di chiamare suo figlio “Sam”.

A Nord della Barriera, Jon Snow viene sorpreso da Ygritte e viene colpito per tre volte. Raggiunge a fatica il Castello Nero, viene trasportato dai suoi confratelli e soccorso dal Maestro Aemon.

A Roccia del Drago, Davos Seaworth, legge la lettera inviata dal maestro Aemon dei Guardiani della Notte. Davos libera Gendry e lo lascia fuggire, temendo che possa venire sacrificato. Davos mostra a Stannis la lettera inviata da Maestro Aemon. Melisandre gli dà ragione e gli grazia la vita, imponendo di salvare i Guardiani della Notte.

Fuori Yunkai, Daenerys Targaryen, i suoi consiglieri e il suo esercito di Immacolati sono pronti a salutare gli schiavi della città appena liberati. Quando arrivano, Missandei dice loro che Daenerys li ha liberati. Ma la Madre dei Draghi la ferma dicendo, al contrario, che solo loro possono riprendersi la loro libertà. Dopo queste parole, la folla comincia ad acclamarla con la parola Mhysa, che significa madre. Daenerys comanda ai suoi draghi di volare e quindi raggiunge la folla che la solleva sulle spalle. Daenerys sorride loro e guarda al cielo, dove i suoi draghi sorvolano liberamente la folla.

Vi ricordiamo che la première dell’ottava stagione de Il Trono di Spade andrà in onda il 14 aprile su HBO. In Italia la prima puntata verrà trasmessa su Sky Atlantic in contemporanea con gli USA nella notte fra il 14 e il 15 aprile.

Nell’ultima e attesissima stagione di Game of Thrones (qui la nostra scheda) tra i tanti personaggi torneranno sicuramente Daenerys (Emilia Clarke), Jon Snow (Kit Harington), Tyrion (Peter Dinklage), Cersei (Lena Headey), Jaimie Lannister (Nikolaj Coster-Waldau), Sansa (Sophie Turner), Arya (Maisie Williams) e Bran (Isaac Hempstead-Wright).

Qualche giorno fa, HBO ha annunciato l’arrivo di un documentario sull’ottava stagione di Game of Thrones, leggi qui tutti i dettagli.

Cosa ne pensate? Chi siederà sul Trono di Spade secondo voi? Fatecelo sapere nei commenti.

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi tutti gli aggiornamenti e le curiosità.

Scrivi qui il tuo commento...