PUBBLICITÀspot_imgspot_img

“Maria e la bambola” di Osamu Tezuka – Recensione

Maria e la bambola di Osamu Tezuka è un nuovo volume della Osamushi Collection proposta da J-POP Manga. Yakepacchi è un ragazzo delle medie che un giorno scoprirà che dal suo naso esce uno spirito femminile. Lo spirito entrerà nel corpo di una bambola che chiamerà Maria. Grazie a Maria il ragazzo scoprirà cosa vuol dire l'amore, i cambiamenti del corpo e le differenze tra maschi e femmine e i sentimenti che li possono legare. Una storia all'apparenza semplice ma che presenta molti momenti sottesi che lasciano spazio alla riflessione e all'interpretazione. Nonostante ci siano situazioni stereotipate e legate all'epoca della sua prima pubblicazione è un manga che presenta temi attuali e lo stile di disegno di Tezuka e il suo modo di spiegare con semplicità e divertimento situazioni scottanti legate alla sessualità lo rende adatto ad un vasto pubblico che si affezionerà ai suoi personaggi e alla loro crescita personale e non solo
PUBBLICITÀspot_imgspot_img

La Osamushi Collection di J-POP Manga si arricchisce di un nuovo volume. Osamu Tezuka in Maria e la bambola ci racconta del rapporto tra maschi e femmine grazie ad uno spirito che entra in una bambola. E lei combinerà pasticci creando incomprensioni, ma farà anche riflettere le persone con cui creerà un legame. Scoprite questo volume nella nostra recensione qui sotto!

Un ragazzo, uno spirito e una bambola

Yakepacchi è un ragazzo delle medie un po’ teppista anche se dal cuore buono. Un giorno si sente un po’ strano e pensa di essere incinta. Nessuno gli crede e anzi viene preso in giro anche dal padre che lo cresce fin da quando la madre è morta quando era piccolo. Ma ecco che dal suo naso esce uno spirito dall’aspetto femminile che lo aiuta e protegge. Per una serie di vicissitudini e per comunicare meglio con lo spirito, esso entra in una bambola per adulti creata dal padre di Yakepacchi e le viene dato il nome di Maria.

Maria è molto simile a Yakepacchi, come se fosse sua figlia. Combattiva, impulsiva e poco femminile. Ma per la sua bellezza e ingenuità, attira da una parte le simpatie di ragazzi e uomini. Dall’altra ci sono le antipatie di Boss Number One, ossia Midori Yukisugi, la leader del gruppo di teppisti dell’ Associazione dell’Ordito e della Trama. Ma a Maria conta solo il suo amato Yakepacchi. Nel corso della storia di Maria e la bambola infatti si esploreranno temi come amore, sessualità e il rapporto tra maschi e femmine che con l’adolescenza diventa più complesso…

Maria e la bambola
Osamu Tezuka
Jpop Manga

Perché Maria infatti non si rende conto del suo corpo e aspetto piacevole. Anzi, non si fa problemi ad andare in giro nuda e combattere contro i teppisti. Si cerca di insegnare ad avere comportamenti più “da ragazza” anche se non capisce bene il perché… E forse qui sta anche la forza e il bello del volume che pur essendo uscito negli anni ’70 dimostra una grande attualità.

C’è la questione che ci sono cose che le ragazze devono fare o non fare, così come i maschi. Abbiamo poi le differenze tra i due sessi e il corpo che cambia durante gli anni delle medie; l’amore che guida le nostre azioni, a volte anche solo per farci notare dalla nostra cotta. Tutte questioni che ruotano attorno a Maria e al rapporto che crea con gli altri personaggi ma in particolare con Yakepacchi.

Maria e la bambola
Jpop Manga

Il ragazzo tiene molto a lei anche se parrebbe solo una bambola che si può facilmente rompere. Ma lui la considera una parte di sé, una figlia che vuole proteggere dagli altri che cercano per un motivo o per l’altro di rubarla o bruciarla. C’è un forte legame tra di loro che si collega alla madre scomparsa di Yakepacchi della quale sente la mancanza.

Insomma Maria può essere considerata il suo inconscio, una manifestazione di quello che il ragazzo vuole per sentirsi completo. Grazie a Maria lui riuscirà a trovare la parte femminile che lo completa e che può stargli sempre affianco, in un percorso che fa riflettere ma presenta comunque momenti buffi e divertenti.

Maria e la bambola: Una storia attuale

In Maria e la bambola infatti racconta le differenze tra uomo e donna con semplicità e usando l’ingenuità dei suoi personaggi, con gli adulti che devono spiegare cose ovvie. Il corpo che cambia, il seno delle ragazze, il matrimonio, il “da dove vengono i bambini” sono raccontati con semplicità appunto e anche con divertimento. Non si banalizzano questi argomenti anche imbarazzanti da spiegare in un certo modo, lasciando anche che ci siano momenti e situazioni con una profondità sottesa, che il lettore può interpretare. E quest’ultimo rende l’opera di un target più maturo, laddove i ragazzi possono anche imparare qualcosa sui dubbi che li attanaglia durante la crescita.

Certo, riguardo ad alcune parti sulla sessualità sono legate all’epoca di pubblicazione del manga e qualcuno potrebbe trovarle un po’ retrograde o stereotipate, ma credo sia importante sottolineare che Maria e la bambola rimane molto attuale e forse per le tematiche che affronta in modo anche sottile e non volgare rimane avanti per la sua epoca. Proprio per il suo modo di parlare di temi che riguardano l’essere umano in generale e non solo i ragazzi, uno si trova a ridere ma anche riflettere e ad interrogarsi su come certe situazioni non sono cambiate nel tempo – e il Giappone non tanto diverso dall’Italia, trascendendo anche lo spazio.

Maria e la bambola
Osamu Tezuka

Osamu Tezuka racconta una storia piacevole e all’apparenza superficiale, da una premessa buffa ma che dimostra altro. Il forte attaccamento tra Maria e Yakepacchi aiuta entrambi, e in particolare il ragazzo, a crescere e capire l’importanza dell’amore e dei sentimenti che proviamo verso l’altro, a comprenderli e dimostrarli a gesti e parole.

Maria e la bambola è una storia bella, attuale che può essere apprezzata da un pubblico relativamente vasto grazie allo stile divertente di Tezuka che nella sua semplicità trasmette bene i gesti e le emozioni sui volti dei personaggi, oltre a mostrare questioni complicate quasi con l’ingenuità di un bambino che si affaccia alle questioni più importanti della vita. Una lettura che grazie anche a parti più sottintese riesce a dimostrare una certa profondità e forse lasciare spazio all’interpretazione personale. Perché forse dentro ognuno di noi si trova una Maria da accogliere, proteggere e sapere anche quando lasciare andare…

Maria e la bambola
Osamu Tezuka

Ringraziamo la casa editrice J-POP Manga per averci fornito una copia del manga per poterlo recensire. Vi ricordiamo che è uscito da poco un altro volume della Osamushi Collection, Il terzo occhio. Lo recensiremo prossimamente quindi continuate a seguirci! Abbiamo già recensito il volume Unico sempre di Osamu Tezuka che potete trovare qui. Voi quali altri volumi di questa Collection dedicata al “Dio del Manga” avete letto e consigliate? Avete recuperato anche Maria e la bambola e qual è la vostra opinione? Fatecelo sapere nei commenti e continuate a seguire Nerd Pool per essere sempre aggiornati sui vostri anime e manga preferiti!

IL NOSTRO VOTO

Maria e la bambola di Osamu Tezuka è un nuovo volume della Osamushi Collection proposta da J-POP Manga. Yakepacchi è un ragazzo delle medie che un giorno scoprirà che dal suo naso esce uno spirito femminile. Lo spirito entrerà nel corpo di una bambola che chiamerà Maria. Grazie a Maria il ragazzo scoprirà cosa vuol dire l'amore, i cambiamenti del corpo e le differenze tra maschi e femmine e i sentimenti che li possono legare. Una storia all'apparenza semplice ma che presenta molti momenti sottesi che lasciano spazio alla riflessione e all'interpretazione. Nonostante ci siano situazioni stereotipate e legate all'epoca della sua prima pubblicazione è un manga che presenta temi attuali e lo stile di disegno di Tezuka e il suo modo di spiegare con semplicità e divertimento situazioni scottanti legate alla sessualità lo rende adatto ad un vasto pubblico che si affezionerà ai suoi personaggi e alla loro crescita personale e non solo
Voto
9

NerdPool non finisce qui, anzi, questo è solo l’inizio. Entra a far parte della nostra Community Social, tramite i Gruppi Tematici!

TI POTREBBERO INTERESSARE

ARGOMENTI CORRELATI

LEGGI ANCHE

Il terzo occhio 1 di Osamu Tezuka – Recensione

Un bambino come tanti se non fosse per un occhio in più che gli...

Osamushi Collection: J-POP Manga presenta 
Il Terzo Occhio e Maria & la Bambola

Dopo Osaka, 1945, J-POP Manga presenta due nuove opere di Osamu Tezuka all’interno della Osamushi Collection: Il terzo occhio, pubblicato con...

Dien Bien Phu Volume 5 – Recensione

Continua il racconto della guerra del Vietnam di Daisuke Nishijima. Con il suo manga...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

spot_img
spot_img

CORRELATI

Il terzo occhio 1 di Osamu Tezuka – Recensione

Un bambino come tanti se non fosse per un occhio in più che gli conferisce strani poteri. Questa è la premessa de Il terzo...

Osamushi Collection: J-POP Manga presenta 
Il Terzo Occhio e Maria & la Bambola

Dopo Osaka, 1945, J-POP Manga presenta due nuove opere di Osamu Tezuka all’interno della Osamushi Collection: Il terzo occhio, pubblicato con il titolo originale Mitsume ga tooru; il primo di sette volumi arriverà...

Dien Bien Phu Volume 5 – Recensione

Continua il racconto della guerra del Vietnam di Daisuke Nishijima. Con il suo manga Dien Bien Phu si esplora la guerra attraverso gli occhi...

Blue Period: Il final trailer dell’anime in arrivo su Netflix

Con l'arrivo dell'autunno arrivano i nuovi anime stagionali e c'è molta attesa per Blue Period. Il manga omonimo di Tsubasa Yamaguchi ha conquistato il...
spot_img
PUBBLICITÀspot_imgspot_img