IN EVIDENZA

La Marvel domina il mercato (americano) di agosto con variant, nuovi titoli e one shot

Agosto 2019 ha segnato una vendita di 6,468,267 unità per quanto riguarda i 300 fumetti più venduti, con un calo rispetto al mese precedente e alla media annuale.


La Marvel ha nella top ten mensile 7 pubblicazioni, con Absolute Carnage a comandare seguita da Marvel Comics #1000 e le due miniserie mutanti.


La DC invece, rientra nella classifica solamente grazie al (solito) Batman con i numeri 76 e 77 e con la nuova miniserie insieme a Superman.
Dall’altra parte, l’Image ha subito un calo a causa dell’inaspettata fine di TWD, che ha causato una perdita del 5,55% in termini di vendite complessive.

Quello che preoccupa gli analisti sono i dati di vendita spesso falsati dal numero di variant covers che le major continuano a pubblicare. Basti pensare che il primo numero di Black Cat è stato pubblicato con 5 copertine differenti. Se i numeri si basassero sul singolo albo venduto, i dati di vendita risulterebbero più bassi. Inoltre la tendenza di oggi rischia di portare ad un ritorno della situazione degli anni ’90, quando le speculazioni fecero fallire distributori, rivenditori ed editori.

Altra situazione da analizzare attentantemente è quella di Absolute Carnage, albo che è o dovrebbe essere un maxi evento per la Marvel. Gli editori definiscono sempre meno i contenuti e, mentre miniserie sono vendute come Grandi Eventi, altre storie sono considerate tali pur non essendolo.

Stesso discorso applicabile alla DC, la quale con Batman/Superman inaugura un altro evento/non evento presentando al pubblico una storia importante e che coinvolge svariati personaggi.

La percezione dei lettori è fondamentale per la vendita. Se infatti un nuovo albo è considerato evento o parte di esso, le vendite aumentano in maniera esponenziale. Allo stesso modo tutte le serie legate allo stesso.

La terza major, infine, presenta un ulteriore caso particolare. The Walking Dead della Image rientra infatti nella categoria dei “Defunct Titles“, ossia le serie terminate. La particolarità della serie risiede nella sua capacità di vendere in maniera continuativa, passando dalle 7266 copie vendute del primo numero alle 111121 dell’ultimo.

Vendita a corto termine

Infine, risulta chiaro che la Marvel venda maggiore rispetto ai concorrenti, ma lo fa utilizzando delle tecniche improntate alla vendita a corto termine. Tali tattiche possono portare dei benefici nella vendita dei numeri 1 o portare nuovi lettori, ma sono deleterie nel lungo termine. Vedremo fino a quando questa strategia gioverà alla Marvel, è certo che finchè le casse dell’azienda americana continueranno a gonfiarsi le loro idee non cambieranno.

Non perdete la Classifica con la Top ten del mese di agosto che trovate qui sotto!

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo Marvel Comics.

Vi ricordiamo che grazie a NerdPool potrete creare la vostra casella di fumetti presso L’idea che ti manca, non lasciatevi sfuggire questa occasione.

Scrivi qui il tuo commento...