IN EVIDENZA

Bad Boys for Life: tra poco sarà sulla tua scrivania virtuale, parola di Sony Pictures

In tempi a dir poco rapidi, la Sony ha comunicato quella notizia che non ti aspetti. Bad Boys for Life arriverà tra pochissimo in formato digitale

Tempi strani, questi.

Giornate in cui cose banali come l’andare in pizzeria, al cinema o andare a mangiare sushi sono diventati sogni proibiti. Tempi da Coronavirus.

Come già detto in molti articoli (Qua l’ultima notizia in merito su uno degli illustri del Cinema risultati positivi) il Coronavirus sta cambiando tutto.

Siamo chiamati a ripensamenti del modo di vivere in questa società che, fino a due mesi fa, erano inimmaginabili.

Il saggio dice, però, il denaro non dorme mai.

Quindi le grandi Corporation della distribuzione, nel momento in cui i cinema nel mondo sono praticamente tutti chiusi, hanno cominciato a pensare di sfruttare la situazione a loro vantaggio, puntando tutto sull’Home Video digitale.

Bad Boys for Life: una quasi vittoria

Il film della Sony (qua la nostra recensione) ha registrato non solo gradimenti nella critica, ma soprattutto ha raggiunto ottimi risultati come Box Office, con 204 milioni di dollari di incassi solo in Nord America.

Anche in Italia ha registrato ottimi risultati, anche se funestati dai primi segnali di contagio da Coronavirus rovinando, quindi, un percorso che invece avrebbe potuto portare a macinare ancora più incassi.

Non stupisce, quindi, l’idea che la Sony voglia andare a sfruttare un mercato potenziale di 1.000.000.000 di persone confinate in questo momento in casa.

Will Smith e Martin Lawrence in una scena di BAD BOYS FOR LIFE.

Come trasformare una crisi globale in un’occasione da sfruttare

L’idea è semplice.

Lanciare prodotti nuovi (come Bloodshot che non vedrà la proiezione in Sala ma direttamente nelle nostre case con un rilascio Home Video) e cercare di rafforzare i risultati già raggiunti, come nel caso di Bad Boys for Life, con rilasci digitali anticipati.

La data del rilascio digitale, per ora negli USA, dovrebbe essere il 30 Marzo, 74 giorni dopo il rilascio nei cinema in America.

Se accadrà anche in Italia o meno, non si sà ancora per quanto, essendo stato proiettato il film solamente il 20 Febbraio, potrebbe essere reputato prematuro dai vertici della Sony.

Mai, nella storia del Cinema, si erano mai viste un rilasci in formato digitale così veloce ma, d’altronde, cosa c’è di normale in questo 2020?

Se ti andasse di leggere altri articoli, puoi seguirci su Facebook, Twitter ed Instagram.

FONTE:variety

Scrivi qui il tuo commento...