spot_imgspot_img

Black Widow: la scena post-credits e il futuro del MCU

PUBBLICITÀspot_imgspot_img

Ovviamente la notizia contiene SPOILER giganti sul finale di Black Widow e su quello che succede nei titoli di coda…se siete pronti continuate a leggere!

La sequenza post-credits ci prefigura il futuro delle spie, o per lo meno di una di loro. Ambientato dopo gli eventi di Avengers: Endgame, Yelena visita la tomba della donna che considerava come una sorella. Sacrificandosi per ottenere la Gemma dell’Anima, Natasha è stata una delle poche a non risorgere. Yelena viene subito raggiunta da Valentina Allegra de la Fontaine, già vista in The Falcon & The Winter Soldier. Capiamo quindi che Yelena lavorerà per lei e che la Contessa ha un piano di grande portata per il futuro del MCU.

In The Falcon and the Winter Soldier, ha reclutato John Walker, ovvero US Agent, dandogli un’uniforme che ricorda molto Captain America. Ora, con Yelena dalla sua parte, la Contessa ha anche la sua Black Widow. Sembra che Val stia replicando le azioni di Nick Fury nei primi giorni del MCU e creando il proprio team di supereroi. Pensiamo sempre più che sia il primo passo per la formazione dei Dark Avengers.

Una controparte oscura degli Avengers sta per nascere, ma allo stesso tempo, stanno emergendo tanti giovani eroi e eroine che potranno affrontare il male. Staremo a vedere cosa succederà nella Fase 4 del MCU.

NerdPool non finisce qui, anzi, questo è solo l’inizio. Entra a far parte della nostra Community Social, tramite i Gruppi Tematici!

Sourcecbr

ARGOMENTI CORRELATI

LASCIA IL TUO COMMENTO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

spot_img
spot_img

CORRELATI

spot_img
Simone Giorgi
Sono Simone, 27 anni, e al momento mi divido tra Milano e Macerata. Laureato in Lingue e Letterature Straniere, ho frequentato il Master in Editoria della Fondazione Mondadori e lavoro come Junior Publisher per Pearson Italia. Ho sempre avuto una grande passione per la lettura, in particolar modo per i fumetti. Da Topolino ai manga, passando per i comics americani, il fumetto italiano e quello franco-belga, non rinuncio a esplorare ogni sottogenere di questo mondo così vasto e spesso troppo sottovalutato. Tuttavia, mi piace definirmi come un nerd a 360°, essendo appassionato anche di cinema e serie tv.

POTREBBERO INTERESSARTI: