Gli Horcrux di Lord Voldemort: il Medaglione di Salazar Serpeverde

Un Horcrux è un oggetto che contiene un frammento dell'anima di un mago oscuro, utilizzato per ottenere l'immortalità. La sua creazione è un procedimento atroce. Scopriamo insieme tutti gli Horcrux di Lord Voldemort.

Il medaglione di Salazar Serpeverde era un gioiello originariamente di proprietà di Salazar Serpeverde che divenne un cimelio della sua famiglia. Si trattava di un medaglione d’oro pesante con una S serpeggiante in pietra verde scintillante intarsiata sul davanti. Dopo essere sceso dai Serpeverde, entrò in possesso della famiglia Gaunt e Orvoloson Gaunt ne fece tesoro insieme al cimelio dell’anello.

Dopo che Orvoloson Gaunt e suo figlio furono mandati ad Azkaban, il medaglione fu rubato dalla figlia di Orvoloson Gaunt, che lo vendette a Caractacus Burke per dieci galeoni, un prezzo di gran lunga inferiore al reale valore dell’inestimabile manufatto.

- PUBBLICITÀ -

Il medaglione fu acquistato dal negozio di Borgin e Burke da una ricca strega appassionata di oggetti rari o preziosi di nome Hepzibah Smith. A metà del XX secolo, Smith lo mostrò a un giovane Tom Riddle, all’epoca dipendente di Borgin e Burkes. Riddle era interessato al medaglione (che era, dopo tutto, un suo diritto di nascita), e due giorni dopo Hepzibah fu trovata morta e il suo elfo domestico, Hokey, fece una piena confessione (Riddle presumibilmente eseguì su di lei un incantesimo di falsa memoria, come fece con suo zio Morfin anni prima).

Utilizzando l’omicidio di un vagabondo babbano, Riddle trasformò il medaglione nel suo terzo Horcrux e lo nascose in una grotta in riva al mare dove aveva fatto del male a due bambini quando era all’orfanotrofio. Fu però preso dalla grotta da un Mangiamorte disertore di nome Regulus Black con il tentativo di farlo distruggere dal suo elfo domestico, Kreacher, ma l’elfo non riuscì a distruggere il medaglione.

Fu rubato da Mundungus Fletcher al numero 12 di Grimmauld Place, la casa dei Black. Durante i tentativi di Harry Potter, Ronald Weasley e Hermione Granger di trovare e distruggere gli Horcrux di Voldemort, decisero di rintracciare prima il medaglione dopo aver recuperato quello falso messo da Regulus nella grotta. Vennero a sapere da Mundungus che gli era stato sottratto da una burocrate del Ministero di nome Dolores Umbridge, e così il trio si infiltrò nel Ministero, trovò la Umbridge e recuperò il medaglione.

- PUBBLICITÀ -

Ron e Harry recuperarono la Spada di Grifondoro dal fondo di una pozza ghiacciata nella Foresta di Dean e con essa riuscirono a distruggere l’Horcrux nell’inverno del 1997.

Storia

Il medaglione fu una creazione di Salazar Serpeverde, il celebre fondatore della Casa Serpeverde alla Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts. Quando Serpeverde creò il medaglione, lo incantò in modo che solo un Rettilofono, come lui, potesse aprirlo. Quando Serpeverde lasciò Hogwarts, portò il medaglione con sé.

Dopo la morte di Serpeverde, il medaglione fu trasmesso alla sua famiglia e alla fine giunse a Orvoloson Gaunt, che viveva fuori dal villaggio di Little Hangleton. Il medaglione era uno dei due cimeli della famiglia Gaunt rimasti, l’altro era un anello ereditato dalla famiglia Peverell. Contrariamente alla sua ossessione per i due cimeli, Orvoloson permise alla figlia Merope, da lui orribilmente maltrattata, di portare il medaglione al collo. Dopo che Orvoloson e Morfin furono imprigionati ad Azkaban per aver aggredito un babbano e funzionari del Ministero della Magia, Merope fuggì dagli orrori della sua casa d’infanzia e si rifugiò a Londra con Tom Riddle e Albus Silente teorizzò che lei avesse usato una Pozione d’Amore per catturare il suo affetto.

Dopo la fuga, Merope rimase incinta del figlio di Riddle. Durante la gravidanza, Merope apparentemente smise di dare a Riddle pozioni d’amore nella speranza che lui scegliesse liberamente di stare con lei o che rimanesse almeno per il suo bambino. Tuttavia, dopo essersi ricreduto, Riddle fuggì da Merope, tornando a Little Hangleton.

Alla ricerca disperata di denaro, Merope vendette il suo unico bene di valore, il medaglione, a Caractacus Burke per soli dieci galeoni, senza rendersi conto che il medaglione era un manufatto di valore inestimabile o senza curarsene. Non molto tempo dopo, la notte di Capodanno del 1926, si recò in un orfanotrofio babbano e diede alla luce suo figlio, Tom Riddle, chiamandolo come suo padre e suo marito. Merope Gaunt morì poco dopo, lasciando il figlio alle cure dell’orfanotrofio.

Molti anni dopo Tom Riddle si diplomò a Hogwarts, rifiutò un’ampia gamma di offerte prestigiose e accettò un lavoro presso Magie Sinister, per la possibilità di lavorare con manufatti dell’Oscurità. Nel corso del suo lavoro, Riddle fece visita all’anziana strega Hepzibah Smith in molte occasioni e la incantò con fiori e complimenti. Dopo molte visite, la Smith mostrò a Riddle i suoi beni più preziosi: La Coppa di Tosca Tassorosso, un manufatto che aveva ereditato dalla sua prestigiosa antenata e il medaglione. Disse al giovane che sperava potesse apprezzare la storia unica che gli oggetti possedevano.

Hepzibah affermò che entrambi gli oggetti avevano poteri considerevoli che non aveva testato a fondo, e descrisse il valore storico del medaglione. Smith ammise di aver pagato un prezzo elevato a Caractacus Burke per ottenere il medaglione, e che Burke l’aveva precedentemente acquistato da “una donna dall’aspetto cencioso” (Merope Gaunt) che l’aveva pagata solo una miseria. A questo punto, Riddle conosceva il suo lignaggio familiare e sapeva che la “donna dall’aspetto cencioso” a cui Smith si riferiva era sua madre.

Riddle restituì la coppa senza problemi, ma quando arrivò il momento di sostituire il medaglione, Riddle esitò brevemente e uno sguardo di intensa fame gli attraversò il viso, prima di lasciarsi sfuggire il medaglione dalle dita. Hepzibah vide questo lampo di rosso nei suoi occhi e scioccamente lo considerò un trucco della luce. Secondo Silente, Riddle vedeva il medaglione come suo di diritto a causa dei suoi legami con il passato. Questo è uno dei motivi per cui lo desiderava più della Coppa di Tassorosso.

Due giorni dopo la Smith fu trovata morta e la sua anziana elfa domestica, Hokey, ammise di aver accidentalmente avvelenato la cioccolata della sua padrona (scambiando per zucchero un veleno poco conosciuto e altamente letale). In seguito, tuttavia, Albus Silente ritenne che Riddle avesse ucciso lui stesso la Smith e avesse inserito una falsa memoria nell’elfo domestico per sfuggire all’individuazione, in modo simile all’omicidio dei Riddle a Little Hangleton qualche anno prima. Poiché la Smith aveva una vasta collezione e molti nascondigli, si ipotizzò che gli inestimabili artefatti fossero semplicemente nascosti in casa sua.

In seguito, la famiglia della Smith scoprì che la coppa e il medaglione erano entrambi scomparsi, ma a quel punto Riddle aveva già lasciato il suo lavoro ed era scomparso, non facendosi più vedere né sentire per un decennio. Riddle uccise un vagabondo babbano e usò quell’omicidio per trasformare il medaglione in un Horcrux. Si trattava di una svolta rispetto agli altri suoi omicidi di Horcrux, in quanto tendeva a scegliere morti significative per lui nella creazione degli Horcrux.

Molti anni dopo, il medaglione fu nascosto da Riddle, che ora si faceva chiamare Lord Voldemort, in una grotta sul mare che aveva visitato da bambino. Fu in questa grotta che “commise un atto così orribile” da far ammutolire i compagni orfani Dennis Bishop e Amy Benson. Oltre alle barriere naturali, Voldemort nascose il medaglione in questa grotta con diversi incantesimi per custodirlo.

In primo luogo, la caverna non poteva essere raggiunta con l’Apparizione o la Disapparizione; in secondo luogo, una porta non contrassegnata che poteva essere aperta solo con il pagamento del sangue strofinato sulle pareti della caverna; in terzo luogo, un lago infestato dagli Inferi; in quarto luogo, una barca a remi invisibile che avrebbe trasportato solo un mago alla volta in modo sicuro attraverso il lago; in quinto luogo, un bacino di pietra riempito con una pozione verde che non poteva essere separata, svanita, trasfigurata o altrimenti fatta cambiare nelle sue proprietà.

L’unico modo per rimuovere la pozione dalla vasca, esponendo così il medaglione sul fondo, era quello di berla. L’idea di bere questa pozione era angosciante, poiché chi la beveva non aveva idea di quali fossero gli effetti di questa pozione prima di berla. La pozione provocava un dolore insopportabile al bevitore e lo costringeva a rivivere i suoi peggiori ricordi e ad affrontare le sue peggiori paure, come in un incubo. Questa pozione provocava al bevitore una grande angoscia mentale, che si ripercuoteva anche fisicamente.

Se il bevitore aveva ancora un po’ di forza, nella sua sete disperata era costretto a bere l’acqua del lago, poiché l’acqua magica sull’isola scompariva. Questo fu fatto intenzionalmente da Lord Voldemort e servì come ulteriore barriera protettiva tra il bevitore e l’Horcrux. Il bevitore non sarebbe quindi in grado di bere altro che l’acqua del lago, che risveglierebbe l’esercito degli Inferi. Il risveglio degli Inferi porterebbe molto probabilmente alla morte del bevitore.

Scambio di Horcrux

Alla fine degli anni ’70, Lord Voldemort richiese ai suoi Mangiamorte l’uso di un elfo domestico. Un giovane Mangiamorte, Regulus Black, si offrì volontario come elfo domestico della famiglia Black, Kreacher, che il Signore Oscuro utilizzò per testare le difese del medaglione. Quando vide l’efficacia della caverna in azione, lasciò Kreacher a morire sull’isola in mezzo al lago oscuro. Tuttavia, trascurò la magia speciale degli elfi domestici che li legava ai loro padroni, considerandola inferiore a lui e non importante.

Poiché Regulus aveva ordinato a Kreacher di fare tutto ciò che Voldemort gli chiedeva e di tornare a casa, Kreacher riuscì ad apparire fuori dalla caverna e a tornare dal suo maestro Regulus. Il giovane Nero era infuriato per i maltrattamenti subiti da Kreacher e, avendo visto fino a che punto il Signore Oscuro si sarebbe spinto, si rivoltò contro Voldemort.

Durante il periodo in cui Regulus era un Mangiamorte, Lord Voldemort aveva fatto velati riferimenti ai suoi Horcrux, credendo che nessuno avrebbe dedotto esattamente come fosse arrivato a essere immortale. Al momento della sua defezione, Regulus era giunto alla conclusione che Voldemort aveva creato un Horcrux e che si trattava dell’oggetto che Voldemort aveva costretto Kreacher ad aiutarlo a proteggere. Giunto a queste conclusioni, Regulus disse a Kreacher di riportarlo alla caverna, dove attraversò il lago con l’elfo domestico e bevve lui stesso la pozione. Ordinò a Kreacher di scambiare il vero medaglione con uno falso e di portare a casa l’Horcrux e distruggerlo. Ordinò a Kreacher di lasciare la caverna senza di lui e Kreacher, con l’Horcrux in mano, osservò con orrore Black che veniva trascinato dagli Inferi sotto il lago. Dopo la morte del suo padrone, Kreacher fuggì con il medaglione nella casa della famiglia Black, al numero 12 di Grimmauld Place.

Negli anni successivi, Kreacher non riuscì a distruggere il medaglione con qualsiasi mezzo, anche se giunse alla conclusione che il medaglione doveva essere aperto per essere distrutto. Per non aver obbedito agli ordini del suo padrone, Kreacher si punì brutalmente. Mise il medaglione in una teca di vetro nel salotto e lo lasciò indisturbato per molti anni, fino a quando, nell’estate del 1995, l’Ordine della Fenice iniziò a utilizzare la casa come quartier generale.

L’Ordine intraprese una massiccia e tardiva pulizia della casa e il medaglione fu messo in una pila di rifiuti per essere gettato via. Il motivo per cui il medaglione fu messo nel mucchio dei rifiuti è che non si apriva, per quanto gli abitanti di 12 Grimmauld Place ci provassero. Kreacher, tuttavia, mise al sicuro il medaglione e lo nascose nell’armadio dove dormiva, insieme ad altri cimeli della famiglia Black che aveva recuperato dalla spazzatura.

Dopo la morte di Sirius Black, avvenuta meno di un anno dopo, Mundungus Fletcher, membro dell’Ordine e criminale di professione, setacciò la casa e la spogliò di molti degli oggetti di valore rimasti, tra cui il medaglione trovato nell’armadio di Kreacher. Ricettò la sua merce a chiunque volesse comprarla, tra cui Silente, e a Diagon Alley, dove fu catturato da Dolores Umbridge. Il medaglione attirò l’attenzione della Umbridge, che accettò di lasciar andare Fletcher senza punizioni in cambio del medaglione. In seguito usò il medaglione per accrescere le sue credenziali di purosangue, affermando che il medaglione era un cimelio della famiglia Selwyn.

Recupero del medaglione

Da molti anni Albus Silente sospettava degli esperimenti di Lord Voldemort con le Arti Oscure e, dopo un’attenta riflessione, giunse alla stessa conclusione a cui era giunto il giovane Regulus Black: Voldemort aveva creato gli Horcrux per assicurarsi l’immortalità. Tuttavia, non ebbe alcuna prova fino al maggio del 1993, quando Harry Potter uccise il Basilisco di Salazar Serpeverde nella Camera dei Segreti e tornò con i resti del Diario di Tom Riddle.

Dopo aver appreso il modo particolare in cui il diario aveva agito, Silente credette di avere finalmente la prova della sua teoria, anche se considerò con una certa preoccupazione il fatto che l’Horcrux del diario era destinato a essere usato sia come arma che come salvaguardia, portandolo a concludere che poteva non essere l’unico Horcrux creato da Voldemort. Condivise la sua teoria sugli Horcrux con Harry durante il sesto anno a Hogwarts in una serie di lezioni informali.

Durante queste lezioni i due osservarono i ricordi di Lord Voldemort in vari momenti della sua vita. Ad esempio, quando Riddle scoprì per la prima volta di essere un mago, un ricordo del periodo successivo a Hogwarts, quando gli fu assegnato un compito durante il periodo in cui era assistente presso Borgin e Burke. Silente ha anche esposto a Harry altre teorie su Voldemort. Insieme giunsero alla conclusione che diversi famosi manufatti scomparsi intorno a Voldemort erano stati trasformati in Horcrux, tra cui il medaglione di Salazar Serpeverde.

Il ritrovamento del falso medaglione e la morte di Silente

Albus Silente trascorse molto tempo nei suoi ultimi anni di vita nel tentativo di individuare gli Horcrux creati da Voldemort, una ricerca che si rivelò al tempo stesso fruttuosa e disastrosa con il ritrovamento dell’Anello di Orvoloson Gaunt nell’estate del 1996. Pur essendo riuscito a distruggere l’Horcrux, fu colpito da una maledizione debilitante che gli lasciò solo un anno di vita. Tuttavia, Silente continuò a cercare altri indizi che potessero portare alla scoperta degli altri Horcrux.

Credendo di averne trovata una, Silente e Harry lasciarono la scuola una sera del giugno 1997 nella speranza di ottenerla e distruggerla. Apparendo alla grotta sul mare, si fecero strada tra le onde e gli spruzzi. Una volta giunti all’interno della grotta, Silente intuì la posizione della porta (percependo la magia) ed effettuò lui stesso il pagamento, nonostante le obiezioni di Harry, affermando che il sangue di Harry era molto più prezioso del suo. I due si avventurarono nelle profondità della caverna, camminando lungo le rive del vasto lago. Silente si fermò bruscamente, spaventando Harry, e individuò una catena invisibile sospesa sul lago. La catena ha fatto emergere dalle profondità dell’acqua una piccola barca con la quale hanno navigato fino all’isola al centro del lago.

Una volta lì, Silente tentò di ottenere il medaglione, ma non riuscì a penetrare la pozione verde. Ottenuta una promessa da Harry, cominciò a bere la pozione e, quando divenne troppo forte da sopportare, Harry gliela fece scendere in gola. Quando la pozione fu terminata, Harry tentò di evocare l’acqua per rianimare Silente, ma non ci riuscì a causa delle difese della grotta. Tentò quindi di attingere acqua dal lago, che risvegliò gli Inferi. Mentre Harry stava per essere trascinato sotto il lago, Silente si rianimò abbastanza da evocare un anello di fuoco che respinse gli Inferi e, dopo aver reclamato l’Horcrux, i due fuggirono dalla grotta.

Dopo essere tornati con l’Apparato al villaggio di Hogsmeade, Silente era ancora gravemente indebolito quando notarono il Marchio Oscuro sopra Hogwarts. Prendendo in prestito delle scope da Madama Rosmerta, Harry e Silente volarono verso la Torre di Astronomia, senza rendersi conto che nei corridoi della scuola si stava già svolgendo una feroce battaglia. In cima alla torre, caddero in un’imboscata di Draco Malfoy, che disarmò Silente, ma non prima di aver legato Harry, che era nascosto sotto il suo Mantello dell’Invisibilità.

Presto arrivarono altri Mangiamorte e, quando Draco esitò, Severus Piton lanciò la Maledizione dell’Uccisione, uccidendo Silente e facendo precipitare il suo corpo al suolo. I Mangiamorte fuggirono dal castello e Harry recuperò il medaglione dal corpo di Silente. Esaminandolo, Harry si rese conto che era falso e credette che Silente fosse morto invano.

Infiltrarsi nel Ministero

Harry trovò un biglietto nel falso medaglione. Firmato da un misterioso “R.A.B.”, il biglietto, cripticamente indirizzato a Lord Voldemort, diceva che aveva rubato il vero medaglione e che intendeva distruggerlo. Quando Harry e i suoi amici, Hermione Granger e Ron Weasley, partirono per individuare tutti gli Horcrux, decisero che il primo ordine del giorno era rintracciare R.A.B.. Il trio non ebbe fortuna nei due mesi successivi, ma dopo essere stati costretti a fuggire dal matrimonio di Bill e Fleur e da Tottenham Court Road, si nascosero al numero 12 di Grimmauld Place, che Harry aveva ereditato dal defunto Sirius Black.

Mentre perlustravano la casa la mattina successiva, Ron notò un piccolo cartello sulla porta della stanza di Regulus Arcturus Black, che riportava il suo nome completo. Scoperto R.A.B., il trio perlustrò la casa, senza trovare traccia del medaglione, finché Hermione non ricordò che era stato buttato via durante le pulizie di due anni prima. In un ultimo tentativo, Harry convocò Kreacher, che raccontò loro tutta la storia del medaglione, compreso che l’aveva recuperato e che era stato poi rubato da Mundungus Fletcher. Harry ordinò a Kreacher di trovare Fletcher, che disse loro che Dolores Umbridge gli aveva sottratto il medaglione.

Nel corso del mese successivo, Harry, Hermione e Ron fecero un sopralluogo al Ministero e svilupparono un piano elaborato per entrare nell’edificio e recuperare il medaglione. Il 2 settembre, il trio si infiltrò nei locali senza difficoltà. Una volta entrati, furono costretti a separarsi: Ron andò a lavorare alla manutenzione e Hermione andò a fare la stenografa in tribunale, lasciando Harry da solo a perlustrare l’edificio. Indossando il Mantello dell’Invisibilità, Harry cercò nell’ufficio della Umbridge senza successo.

Poco dopo, Harry raggiunse Hermione nell’aula del tribunale, dove i due videro la Umbridge sfoggiare il medaglione. Da sotto il mantello, Harry stordì la Umbridge e Hermione prese il medaglione dopo averne evocato uno sostitutivo. Il trio riuscì per poco a fuggire, ma fu costretto ad abbandonare 12 Grimmauld Place, poiché il loro nascondiglio era stato compromesso quando il Mangiamorte Yaxley era stato accidentalmente portato all’interno delle difese della casa.

La distruzione del medaglione

Rimasti per mesi nelle terre selvagge, il trio fu costretto a tenere il medaglione al sicuro fino a quando non si fosse trovato un modo per distruggerlo. Mentre vagavano svogliatamente su e giù per il paese, indossavano a turno il medaglione, che cominciò a logorare pesantemente la loro salute fisica ed emotiva. Harry una volta pensò, la prima volta che indossò il medaglione, “… e a Harry sembrò, mentre stava seduto lì… che l’Horcrux contro il suo petto stesse scandendo il tempo che gli rimaneva”. Questo potrebbe essere una prefigurazione del momento prima della morte di Harry, quando pensò: “Ora vedeva che la durata della sua vita era sempre stata determinata dal tempo necessario per eliminare tutti gli Horcrux”.

Mentre Harry e Hermione resistono bene alle forze negative del medaglione, Ron è particolarmente suscettibile ai poteri del medaglione, che gli causano molto disagio e rabbia inspiegabile. Una sera, dopo settimane di viaggio, il trio sentì un’altra banda di fuggitivi che discuteva di eventi attuali. Nel corso della conversazione, appresero che la sorella di Ron, Ginny Weasley, era tra gli studenti puniti per aver tentato di rubare la Spada di Godric Grifondoro dall’ufficio del Preside di Hogwarts. Ciò fece infuriare Ron, che indossava il medaglione, mentre Harry e Hermione si rallegravano della consapevolezza che la spada poteva distruggere gli Horcrux. Questo ha spinto Ron oltre il limite emotivo e, dopo un litigio con Harry, si è allontanato nella notte.

Dopo settimane e una visita altamente pericolosa a Godric’s Hollow, Harry e Hermione si accamparono nella Foresta di Dean. Mentre erano di guardia per la notte, Harry seguì una luce bianca e brillante nella foresta. Grazie alla guida del Patronus di Severus Piton, Harry riuscì a trovare la Spada di Grifondoro sul fondo di uno stagno ghiacciato. Dopo un paio di tentativi falliti di recuperare la spada, Harry capì cosa doveva fare. Spogliandosi, Harry si tuffò nello stagno ghiacciato per recuperare la spada.

Ha descritto la sensazione di essere immerso nell’acqua gelida come incredibilmente dolorosa. Invece di permettergli di prendere la spada, il medaglione che aveva al collo cercò di ucciderlo strangolandolo. Il medaglione lo tenne poi sott’acqua, facendolo quasi annegare. Harry pensò che stava per morire e immaginò che le braccia che si chiudevano intorno a lui fossero le braccia della morte. In realtà, Ron tornò e salvò Harry dall’annegamento, gli strappò il medaglione dal collo e recuperò la spada.

Dopo una breve riconciliazione, Harry decise che doveva essere Ron a distruggere il medaglione, visto che aveva recuperato la spada. Harry pronunciò la parola “apri” in Serpentese, facendo sì che il medaglione si aprisse. All’interno delle finestrelle del medaglione c’erano due occhi che assomigliavano a quelli di Tom Riddle, prima che il suo taglio dell’anima gli facesse diventare gli occhi rossi. Il medaglione iniziò quindi a torturare mentalmente Ron deridendo le sue più grandi paure. Dal medaglione uscirono poi delle apparizioni e Ron rimase affascinato dalle visioni di Hermione e Harry, che lo prendevano crudelmente in giro, dicendogli che sua madre avrebbe preferito avere Harry come figlio invece di Ron, chiamandolo stupido, codardo, presuntuoso e inferiore al “Prescelto”, e procedendo a baciarsi appassionatamente, giocando sulla paura di Ron che i suoi due amici avessero iniziato una relazione sentimentale.

Il vero Harry lo sgridava, Ron riuscì a fare breccia nelle immagini crudeli e, in preda alla rabbia, spaccò il medaglione con la spada di Grifondoro, mandando in frantumi entrambe le finestre di vetro all’interno del medaglione e distruggendo l’Horcrux. In seguito, Harry ammise di amare Hermione Granger solo come una sorella e di credere che lei provasse lo stesso sentimento. Harry raccolse quindi il medaglione (ancora in gran parte intatto, a parte i vetri in frantumi e la catena rotta) e lo mise da parte.

Le conseguenze

Dopo l’irruzione di Harry nella Gringotts e il furto della coppa di Tosca Tassorosso (un altro Horcrux), Voldemort si rese conto che Harry stava dando la caccia agli Horcrux di Voldemort nel tentativo di sconfiggere il mago oscuro una volta per tutte. Con questa informazione, Voldemort decise di tornare nei luoghi in cui aveva nascosto ogni frammento della sua anima, di controllare se erano al sicuro e di raddoppiare la loro protezione. Decidendo che l’anello di Orvoloson Gaunt fosse il più pericoloso (Silente, sapendo che il secondo nome di Voldemort era Marvolo, avrebbe potuto fare il collegamento tra lui e la famiglia Gaunt), controllò nella baracca dei Gaunt e scoprì che l’Horcrux era scomparso.

Decise quindi di visitare la grotta in riva al mare e di controllare il medaglione, scoprendo con rabbia che anche quest’ultimo era sparito. Con l’omicidio nel cuore, Voldemort decise di dirigersi al Castello di Hogwarts, essendo stato convocato da Alecto Carrow e sapendo quindi che era l’attuale luogo di Harry Potter.

Poteri

Prima di diventare un Horcrux, il medaglione è stato descritto da Hepzibah Smith come dotato di “tutti i tipi di poteri”, anche se non ha approfondito, e l’unico modo per aprire il medaglione era quello di parlargli in Serpentese.

Dopo essere stato trasformato in Horcrux, il medaglione aveva molti poteri aggiuntivi. Il più evidente è che il frammento d’anima al suo interno sembrava esercitare volontariamente un’influenza negativa su coloro che si trovavano nelle sue vicinanze. Quando lo indossarono Harry Potter, Hermione Granger e Ron Weasley alla fine del 1997, li rese tutti irritabili, sospettosi e incapaci di evocare abbastanza felicità da usare un Patronus.

Tuttavia, una persona malvagia come Dolores Umbridge avrebbe avuto un’affinità piuttosto che un’avversione per il medaglione e non ne sarebbe stata ostacolata. Il medaglione aveva anche una magia per proteggersi; quando Ron tentò di distruggerlo, creò una visione per mostrargli le sue peggiori paure e le sue più profonde insicurezze. A volte bruciava anche molto, come quando Harry lo indossò in prossimità di Nagini, un altro Horcrux, e quando cercò di raccoglierlo mentre la sua esistenza era minacciata. Ha persino tentato di strangolare Harry per impedirgli di recuperare la spada di Grifondoro, sapendo che l’avrebbe usata per distruggere il medaglione.

Sembra che il vetro del medaglione permettesse al pezzo di Tom Riddle di avere una presenza visibile, anche se immateriale; quando le porte del medaglione erano aperte, si poteva vedere l’occhio di Riddle che osservava dall’interno. Su una nota simile, il medaglione potrebbe anche aver avuto il potenziale di possedere individui, in modo simile a un altro Horcrux (il Diario di Tom Riddle), dato che Harry ha visto “una traccia di scarlatto” negli occhi di Ron a un certo punto, durante il tentativo del medaglione di impedirgli di distruggerlo. Tuttavia, questo potrebbe essere dovuto solo alla sua gelosia.

Il Medaglione di Salazar Serpeverde

Se ti piacerebbe avere nella tua personalissima collezione una replica fedelissima del Medaglione di Salazar Serpeverde clicca qui!

I più letti

Diablo III – Annunciato il bundle per la versione Nintendo Switch

Oggi Nintendo ha annunciato che produrrà un bundle di...

Chi è Xelia Mendes-Jones? 5 cose da sapere sull’attrice di Fallout

Tutti gli otto episodi della nuova serie basata sull'omonimo...

Lucifer: dove vedere le prime tre stagioni, in attesa della quarta su Netflix l’8 maggio [AGGIORNATO]

Come sappiamo, dopo l’incredibile rinuncia da parte della Fox...

Fear The Walking Dead 5: il punto sulla programmazione italiana, nuovo rinvio!

Negli USA, la quinta stagione di Fear The Walking...

Cosplay: TOP 10 negozi online dove acquistare!

Trovare il giusto negozio online dove acquistare i nostri...
spot_img
Correlati
spot_img