Gli Horcrux di Lord Voldemort: il Diario di Tom Riddle

Un Horcrux è un oggetto che contiene un frammento dell'anima di un mago oscuro, utilizzato per ottenere l'immortalità. La sua creazione è un procedimento atroce. Scopriamo insieme tutti gli Horcrux di Lord Voldemort.

Quello di Tom Riddle era un semplice diario appartenente a Tom, che lo trasformò in un Horcrux nel 1943, durante il sesto anno alla Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts. Fu il primo Horcrux che Voldemort realizzò e fu usato come arma.

Prima della prima sconfitta di Lord Voldemort nel 1981, il diario passò al Mangiamorte Lucius Malfoy. In segreto, Malfoy conservò il diario prima di infilarlo, senza essere notato, nel calderone di materiale scolastico di Ginny Weasley a Flourish e Blotts nel 1992.

- PUBBLICITÀ -

Il diario usò la sua oscura influenza magica per stregare e costringere Ginny a riaprire la Camera dei Segreti, ma fu distrutto da Harry Potter nel 1993 con una zanna di Basilisco. Questo diario servì come prova che Lord Voldemort stava davvero usando gli Horcrux.

Storia

Questo diario fu originariamente acquistato da Riddle in un negozio babbano chiamato Winstanley’s Bookstore & Stationers in Vauxhall Road a Londra, qualche tempo prima o durante il 1943.

Creazione del diario come Horcrux

Quando Tom Riddle frequentava il quinto anno a Hogwarts, raggiunse il suo obiettivo di trovare la Camera dei Segreti di Salazar Serpeverde e usò la sua capacità di parlare la lingua serpentese per aprirla. Usò inoltre questa capacità linguistica per ordinare al Basilisco della Camera di terrorizzare la scuola e dare la caccia agli studenti di origine babbana. Alla fine uno degli studenti babbani, una ragazza Ravenclaw di nome Myrtle Warren, fu ucciso dal Basilisco. Riddle avrebbe poi usato questo omicidio per infondere nel diario un pezzo della sua anima, trasformandolo nel suo primo Horcrux.

- PUBBLICITÀ -

Dopo la morte di Mirtilla, Albus Silente, allora professore di Trasfigurazione, iniziò a sospettare di Riddle. Sapendo che non era più sicuro aprire la Camera e che la scuola avrebbe potuto essere chiusa se il colpevole non fosse stato catturato, Riddle incastrò Rubeus Hagrid e il suo animale domestico Acromantula Aragog per i crimini e si guadagnò un premio per i servizi speciali resi alla scuola. Il diario fu dotato di altri poteri, in modo che la Camera potesse essere riaperta in futuro.

Negli anni successivi, Riddle interrogò anche il Maestro di Pozioni Horace Lumacorno sulle proprietà di un Horcrux e su come si potessero creare più Horcrux. Influenzato dal carisma di Riddle e credendo che la sua saggezza fosse ammirata, Lumacorno disse a Riddle quel poco che sapeva sull’argomento, anche se espresse la preoccupazione che Riddle avesse intenzione di creare Horcrux piuttosto che semplicemente discuterne. Sulla base delle informazioni di Lumacorno, Riddle si convinse della possibilità di creare più di un Horcrux e si convinse di usare il diario come arma invece che come salvaguardia.

Riapertura della Camera dei Segreti

Durante la Prima Guerra dei Maghi, Lord Voldemort affidò il diario al Mangiamorte Lucius Malfoy. Il piano era di usare il diario per riaprire la Camera, ma Voldemort cadde prima che il piano si realizzasse, anche se Voldemort non disse mai a Lucius che il diario conteneva un frammento della sua anima, facendolo apparire come abilmente incantato. Nel suo stato di debolezza, Voldemort aveva creduto che Lucius avrebbe semplicemente continuato a custodire il diario. Tuttavia, il Signore Oscuro faceva troppo affidamento sulla paura che Malfoy aveva di lui, ma Malfoy lo credeva morto. Malfoy possedeva ancora il diario e, nel 1992, lo mise addosso a Ginny Weasley, sperando di prendere tre piccioni con una fava sabotando il padre di Ginny, epurando la scuola dai nati babbani ed eliminando un manufatto oscuro incriminato.

Poiché Lucius non sapeva che il diario era in realtà un contenitore per il frammento dell’anima del suo padrone, lo trattò con tanta leggerezza. Quando i Weasley e Harry partirono per la stazione di King’s Cross, Ginny lasciò accidentalmente il diario nella Tana. Poco prima che arrivassero all’autostrada, si ricordò del diario e chiese di poter tornare indietro a prenderlo. Ben presto imparò a usare il diario per comunicare con Tom Riddle, anche se non sapeva che fosse Lord Voldemort o se esistesse davvero. Ginny scrisse nel diario tutti i suoi sentimenti più profondi e i suoi segreti, compresi i sentimenti di infatuazione per Harry Potter.

La sua vulnerabilità emotiva permise al frammento dell’anima di Voldemort all’interno del diario di ottenere il controllo parziale della sua mente. Una volta ottenuto il controllo parziale del diario, la costrinse a riaprire la Camera dei Segreti. Ginny fu costretta non solo a dipingere terrificanti minacce nei corridoi della scuola, ma liberò anche il Basilisco all’interno della Camera. Inoltre, per proteggere il Basilisco, strangolò i galli della scuola, poiché il canto del gallo gli è fatale. Fece tutto questo mentre era in una sorta di trance, senza rendersi conto di ciò che aveva fatto.

Il Basilisco attaccò diversi membri della comunità di Hogwarts, tra cui la signora Norris, Colin Creevey, Justin Finch-Fletchley, Nick Quasi-Senza-Testa, Hermione Granger e Penelope Clearwater. Questi individui non sono stati uccisi dal Basilisco, ma pietrificati, perché non hanno mai visto il Basilisco direttamente per una serie di fortunati eventi, che vanno dalla visione di un riflesso a quella attraverso una telecamera, fino al fatto che lo spettatore era già morto.

Quando iniziarono gli attacchi, Harry Potter, Ron Weasley e Hermione Granger iniziarono a indagare sulla questione. Inizialmente sospettarono di Draco Malfoy, che era apertamente prevenuto nei confronti dei nati Babbani, ma dopo aver usato la Pozione Polisucco per spiarlo, scoprirono che, a parte il fatto che sapeva che la Camera dei Segreti era stata aperta cinquant’anni prima, sapeva poco degli attacchi quanto loro.

Hermione alla fine dedusse che il mostro doveva essere un Basilisco, grazie alla capacità di Harry di sentirlo e alla natura degli attacchi, ma rimase pietrificata prima di poter informare Harry o Ron, anche se riuscì a lasciare loro un indizio relativamente semplice, un ritaglio da un libro di Magizoologia Le più macabre mostruosità.

Harry sentì strane voci tra le mura di Hogwarts, che esortavano a uccidere. Harry seguì le voci attraverso i corridoi di Hogwarts fino ad arrivare al gabinetto delle ragazze del secondo piano. Qui scoprì il diario intriso d’acqua, che Ginny aveva scartato quando sospettava di essere stata lei a pietrificare i bambini babbani e alla fine capì che il diario era la causa.

Ben presto Harry si trovò a comunicare con Tom Riddle, che gli mostrò un ricordo all’interno del diario, in cui Riddle affrontava Rubeus Hagrid per la custodia di un animale domestico pericoloso. Questo implicava per Harry che Hagrid avesse aperto la Camera dei Segreti, ma Riddle stava semplicemente usando l’Acromantula di Hagrid, Aragog, come capro espiatorio per non far chiudere Hogwarts, e in realtà stava usando un mostro infinitamente più pericoloso di lui, dimostrando che le sue azioni (anche se fatte per eliminare i sospetti) erano anche una superficiale ipocrisia.

In seguito, Ginny, avendo visto il diario tra i libri di Harry, lo rubò dalla stanza di Harry nel dormitorio dei Grifondoro. Temeva che Riddle avrebbe detto a Harry dei suoi sentimenti verso di lui e poco dopo scomparve. Fu costretta a dipingere una minaccia contro la sua vita sui muri di un corridoio e si sigillò all’interno della Camera. Hogwarts fu nuovamente minacciata di essere chiusa.

Distruzione

La sera del 29 maggio 1993, Harry tornò al gabinetto delle ragazze e riuscì a scoprire e aprire la Camera dei Segreti. Lui, Ron e il professor Gilderoy Allock entrarono nella Camera. Allock, che non aveva intenzione di combattere il Basilisco, attaccò gli studenti con la bacchetta rotta di Ron, che gli si ritorse contro e gli cancellò la memoria.

Harry proseguì nella Camera, dove scoprì una Ginny svenuta accanto a Tom Riddle, che stava acquistando forza e forma. Nascondendo la sua vera natura di Horcrux, Riddle affermò di essere un ricordo di se stesso più giovane e rivelò la verità della sua identità e dei suoi piani a Harry, scatenando il Basilisco.

Harry uccise il Basilisco con l’aiuto della fenice di Silente, Fawkes e della Spada di Grifondoro, apparsa dal Cappello di Smistamento. Harry ha trafitto il Basilisco attraverso il tetto della bocca, ma è stato morso. Harry prese quindi una delle zanne del Basilisco e la conficcò nel diario. Questo ha distrutto con successo l’Horcrux, poiché il veleno del Basilisco era ironicamente una delle poche sostanze in grado di distruggerlo al di là di ogni riparazione magica. Dopo la distruzione del diario, Fawkes riparò il braccio di Harry con le sue lacrime. Questo lo guarì istantaneamente, salvandogli la vita.

Quando in seguito spiegò la vera natura del diario a Silente, quest’ultimo si preoccupò privatamente, poiché nessun semplice ricordo poteva possedere una ragazza e alla fine prendere forma fisica, e sospettò che il diario fosse un Horcrux. A causa della noncuranza con cui era stato trattato questo Horcrux (dopo tutto, il suo scopo era quello di mantenere immortale il suo proprietario), Silente teorizzò che Riddle avesse creato altri Horcrux, cosa che non era mai stata fatta prima.

Lord Voldemort non era a conoscenza del fatto che questo Horcrux fosse stato distrutto, fino a quando non costrinse Lucius Malfoy a rivelargli la verità (che non sapeva che il diario fosse un Horcrux) poco dopo il suo ritorno al potere nel giugno del 1995, a causa della porzione di anima separata dal corpo per così tanto tempo.

Nonostante i rischi noti dell’uso del diario come arma invece che come salvaguardia, Voldemort fu comunque furioso nell’apprendere della sua distruzione, perché Lucius attuò il piano senza l’autorizzazione di Voldemort per disfarsi del diario a proprio vantaggio, tentando al contempo di distruggere la famiglia Weasley e la reputazione di Silente, oltre a liberarsi di un artefatto incriminato delle Arti Oscure (il Ministero stava conducendo una ricerca in quel momento); Questo fu uno dei tanti motivi per cui perse la fiducia nella famiglia Malfoy e per cui Lucius fu punito e degradato.

Sebbene Voldemort non fosse a conoscenza della distruzione del diario fino a quando Malfoy non glielo riferì, lo attribuì al suo stato non corporeo al momento della perdita; di conseguenza, non prese ulteriori precauzioni per salvaguardare gli Horcrux rimanenti e pensò che fossero al sicuro e non danneggiati fino a quando l’irruzione alla Gringotts non gli confermò che Harry li stava cercando.

Poteri

Come Horcrux, il diario permetteva a chi lo scriveva di comunicare con la memoria del sedicenne Tom Riddle, semplicemente scrivendo sulle pagine bianche del diario. Il diario poteva trasportare il lettore in un regno di ricordi, proprio come il Pensatoio. Il diario era anche in grado di travasare la forza vitale del lettore e di trasferirla nella memoria di Riddle. Questo atto era un tentativo di creare un corpo fisico per l’anima sedicenne di Tom Riddle.

Più uno scrittore si avvicinava emotivamente alla memoria di Tom Riddle, più il diario acquisiva potere su di lui. Ad esempio, Ginny ha riversato nel diario le sue paure e i suoi desideri e quindi è stato facile per Tom possederla. Poiché il diario conteneva l’anima di Riddle, conteneva anche i suoi poteri magici. Tra questi, la capacità di parlare la lingua serpentese. Poteva persino far sì che lo scrittore del diario la parlasse mentre lo possedeva, cosa che fu determinante per riaprire la Camera dei Segreti.

Non era chiaro se altri Horcrux avessero queste stesse capacità; tuttavia, il medaglione di Salazar Serpeverde aveva un effetto fisico ed emotivo negativo su chi lo indossava e l’anello di Orvoloson Gaunt malediceva fatalmente Albus Silente. Inoltre, non si sapeva se Riddle avesse inserito potenti incantesimi per proteggere il diario dalla distruzione con mezzi convenzionali, come aveva fatto con tutti gli altri Horcrux, ma era altamente probabile che fosse davvero così. Ginny Weasley provò a gettarlo nel water, ma tornò perfetto come nuovo. Quando le boccette d’inchiostro di Harry si frantumarono e inzupparono tutti gli altri libri di testo, solo il diario rimase asciutto e senza segni.

Il Diario di Tom Riddle

Se ti piacerebbe avere nella tua personalissima collezione una replica fedelissima del Diario di Tom Riddle clicca qui!

I più letti

Diablo III – Annunciato il bundle per la versione Nintendo Switch

Oggi Nintendo ha annunciato che produrrà un bundle di...

Chi è Xelia Mendes-Jones? 5 cose da sapere sull’attrice di Fallout

Tutti gli otto episodi della nuova serie basata sull'omonimo...

Lucifer: dove vedere le prime tre stagioni, in attesa della quarta su Netflix l’8 maggio [AGGIORNATO]

Come sappiamo, dopo l’incredibile rinuncia da parte della Fox...

Fear The Walking Dead 5: il punto sulla programmazione italiana, nuovo rinvio!

Negli USA, la quinta stagione di Fear The Walking...

Cosplay: TOP 10 negozi online dove acquistare!

Trovare il giusto negozio online dove acquistare i nostri...
spot_img
Correlati
spot_img