IN EVIDENZA

Wonder Woman 1984: Patty Jenkins è “pentita” di averne posticipato l’uscita

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

3,326FansMi piace
1,560FollowerSegui
191FollowerSegui

Patty Jenkins, la regista di Wonder Woman 1984, è davvero entusiasta del prossimo film del DCEU, tanto da essere “pentita” per averne posticipato l’uscita al 4 giugno 2020.

“Non vedo l’ora. È buffo perché per tutta la lavorazione volevano anticipare la data, mentre io li supplicavo di far uscire il film nel 2020. Ma ora che ho appena visto una versione del film e adesso, oddio, vorrei che anticipassero la data d’uscita! Va bene così ovviamente, ma per certi versi è frustrante“. Queste sono le parole di Patty Jenkins che ha già visto il primo montaggio del film.

Wonder Woman 1984 era inizialmente programmato per questo novembre, ma poi la Warner Bros., in accordo con la regista, ha deciso di rimandarlo a giugno del 2020.

wonder woman 1984 patty jenkins dceu

Sinossi e cast

Un rapido balzo fino agli anni ’80 nella nuova avventura per il grande schermo di Wonder Woman, che si troverà ad affrontare un nemico del tutto nuovo: The Cheetah.

Nel cast di Wonder Woman 1984 ci sarà anche Kristen Wiig nel ruolo del villain Cheetah, così come Pedro Pascal. Chris Pine fa ritorno al suo ruolo di Steve Trevor. Nel cast anche Ravi Patel, Natasha Rothwell e Soundarya Sharma.

Charles Roven, Deborah Snyder, Zack Snyder, Patty Jenkins, Stephen Jones e Gal Gadot sono i produttori del film. Rebecca Roven Oakley, Richard Suckle, Wesley Coller, Geoff Johns e Walter Hamada sono i produttori esecutivi.

Dietro la macchina da presa, oltre a Patty Jenkins, troviamo molti membri del team di “Wonder Woman”, tra cui il direttore della fotografia Matthew Jensen, la scenografa candidata all’Oscar Aline Bonetto e la costumista premio Oscar Lindy Hemming. Il montatore candidato all’Oscar, Richard Pearson si occuperà del montaggio del film.

Tra i luoghi per le riprese la produzione ha scelto Washington, D.C., Alexandria, Virginia oltre a Regno Unito, Spagna e Isole Canarie.

Charles Roven , produttore di Wonder Woman 1984, ha rilasciato alcune dichiarazioni durante un’intervista al giornale Vulture“Patty era piuttosto determinata nel rendere questo film una nuova iterazione di Wonder Woman, ma non un sequel.Devo ammettere che ci è riuscita pienamente. Stiamo parlando di un periodo storico differente e riuscirete a capire che cosa abbia fatto Diana in questo lasso di tempo. E’ una storia completamente differente quella che stiamo raccontando. Anche se avrà lo stesso livello emotivo, un bel po’ dello stesso umorismo e dell’azione coraggiosa del primo episodio. E’ uno standalone nello stesso modo in cui lo sono i film di James Bond e Indiana Jones, rispetto ad una storia continuativa che richiede più capitoli”.

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi tutti gli aggiornamenti

Il grande successo di Aquaman ha ridato fiducia alla casa produttrice, inoltre anche Shazam è destinato ad ottenere ottimi risultati. Il DCEU sembra stia trovando una strada più lineare e ha cominciato a concentrarsi su film standalone per dare più spazio ai singoli personaggi.

Nel 2020 uscirà Wonder Woman 1984 di Patty Jenkins e sono terminate da poco le riprese di Birds of Prey, “The Batman” sarà probabilmente il film decisivo per capire quanto Warner e DC siano sulla strada giusta.

Il film di Matt Reeves dedicato a Batmanmostrerà una versione più giovane del personaggio e sarà ambientato nel passato, probabilmente negli anni novanta.

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi tutti gli aggiornamenti e le curiosità.

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

3,326FansMi piace
1,560FollowerSegui
191FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...