Le 6 gemme LGBTQIA+ da leggere (Fumetti)

spot_imgspot_img

Giugno è il mese del Pride Month, momento in cui la comunità LGBTQIA+ celebra il proprio orgoglio e rivendica i propri diritti per nulla scontati. Nel panorama dell’intrattenimento troviamo sempre più opere di qualità che affrontano tematiche legate alla comunità queer con una buona rappresentazione di esse, offrendo al lettore momenti di riflessione oltre ad un coinvolgimento emotivo per queste storie. Vogliamo qui concentrarci su 6 titoli, fumetti e manga, da leggere durante il Pride Month e non solo, perché crediamo che sia giusto non concentrarsi su certi temi solo un mese all’anno ma sempre. Queste sono le nostre 6 gemme che riteniamo importanti da leggere.

My son is probably gay

Hiroki è gay ma non ha ancora fatto coming out. Però sua madre Tomoko lo ha capito e nella quotidianità della loro vita familiare lo supporta e lo incoraggia. Allo stesso tempo si interroga sui sentimenti del figlio e le difficoltà che comporta essere gay. My son is probably gay è un manga di Okura che ha per protagonista una madre che comprende l’omosessualità di suo figlio ma non lo spinge ad esporsi. Anzi vuole che sia lui a farlo nel momento in cui si sentirà pronto. Intanto cerca di non metterlo in imbarazzo, di comprendere cosa significa essere gay e prepararsi ad affrontare anche i pareri della società e di altri familiari.

Una serie dolce e semplice, ma per nulla banale nell’affrontare il tema del coming out in famiglia e anche mostrare un punto di vista inedito, quello di un genitore. Per qualcuno forse la gentilezza e comprensione di Tomoko sono quasi irrealistiche, dall’altra vediamo la dolce accettazione di un figlio per quello che è, come dovrebbe essere. Delicato inoltre come si affrontare il coming out senza fretta o pressioni, con il divertimento, la spontaneità e l’imbarazzo della quotidianità di una famiglia come tante pur con dubbi e difficoltà.

6 gemme

Il principe e la sarta

Frances è una giovane sarta che un giorno riceve l’opportunità di lavorare per un facoltoso cliente. A volere che lei crei incredibili abiti femminili è nientemeno che il principe ereditario del regno, Sebastian. Nella sua camera adora vestire abiti meravigliosi ma spinto da Frances inizierà a uscire e frequentare l’alta società creando il personaggio di Lady Crystallia. Una doppia identità che metterà Sebastian in difficoltà, tra i suoi doveri di principe e la voglia di esprimersi liberamente. E Frances, la sua più grande sostenitrice, alla quale però rischia di dover tappare le ali e la voglia di realizzare i suoi sogni.

Questa graphic novel di Jen Wang ha lo stile di una favola e due protagonisti adolescenti che la rendono una lettura perfetta per i ragazzi che si possono riconoscere nei due protagonisti e nei loro dubbi. La libertà di esprimersi, voler andare oltre stereotipi di genere e accettare se stessi ma anche gli altri, capire i sentimenti anche contrastanti per le persone dell’altro e del proprio sesso. Una storia che pur nella sua semplicità colpisce ed emoziona, diverte pur trattando temi complessi e attuali con il suo stile semplice e due personaggi a loro modo avanti coi tempi.

6 gemme

Il blu è un colore caldo

Una graphic novel che è diventato un classico, e a buon ragione. Clementine nella Francia degli anni ’90 incontra per strada una ragazza dai capelli blu che la sconvolge. Pensa a lei costantemente ed esplora la sua sessualità in un momento dove lo fanno tutte le sue amiche con i ragazzi. E poi dopo un anno finalmente incontra la ragazza dai capelli blu e si innamora di lei. Emma le cambierà la vita, le farà scoprire la potenza dell’amore ma anche le sue difficoltà, legate non solo alla loro omosessualità ma al vivere come coppia nel bene e nel male.

Una storia che pur essendo passati gli anni non smette di colpire con la sua potenza. Il blu è un colore caldo di Jul Maroh riesce ad essere assolutamente attuale, emozionante e realistico grazie anche al suo disegno e al magistrale uso del colore. Le difficoltà di Clementine e la sua crescita rappresentano quelle di tanti ragazzi che cercano di capire chi sono, le persone che amano e anche a prendere posizione contro i pregiudizi dei familiari e della società. Importante da leggere ancora oggi.

Superman Son of Kal-El

La nuova generazione del più iconico dei supereroi ricalca il periodo storico in cui agisce. Se Superman era nato negli anni ’30 del secolo scorso a simbolo del superuomo che combatte le ingiustizie (nazisti compresi), ora Jon Kent, suo figlio, è un ragazzo di questa epoca. Combatte i mostri ma anche le ingiustizie sociali, legate anche all’immigrazione, alle dittature, al cambiamento climatico. Al suo fianco c’è Jay Nakamura, un giornalista che vuole far uscire tutti gli imbrogli politici e combatte insieme a Jon usando i mezzi stampa e social. I due sviluppano una forte sintonia che diventerà amore, con naturalezza e spontaneità, senza essere troppo esplicito ma anzi con l’imbarazzo tipico del primo amore.

Una storia d’amore figlia dei tempi, del cambio di generazione e della sensibilità del mondo che rendono Jon un ragazzo moderno. Non si perdono però i valori che Superman rappresenta ancora, non viene snaturato e anzi vediamo questo giovane supereroe mostrare la sua umanità, le sue debolezze pur accettando la sua eredità di difendere la terra. E al suo fianco ha una persona amata e sulla quale poter sempre contare in caso di difficoltà e poco importa che sia un ragazzo.

6 gemme

Until I meet my husband

Spesso realtà e finzione non si incontrano, ma quando succede i risultati possono essere meravigliosi. Until I meet my husband è l’autobiografia di Ryonosuke Nanasaki, attivista giapponese per i diritti LGBTQIA+ che racconta le sue difficoltà nell’accettare la sua omosessualità, i suoi amori complicati e dolorosi fino all’incontro con quello che diventerà suo marito. Arriva inoltre a diventare un attivista dedicandosi in particolare al riconoscimento del matrimonio per le persone queer. Ricordiamo infatti che il Giappone non riconosce il matrimonio tra persone dello stesso sesso, ma alcune città riconoscono la partnership, ossia la possibilità di registrarsi all’anagrafe come coppia. Da questa biografia è stato tratto il volume unico con lo stesso titolo che ripercorre il percorso di Ryonosuke sotto forma di manga ad opera di Yoshi Toshizuki.

Il bello di quest’opera è che pare davvero un’opera di fantasia ma, in realtà, è legata alla vita di una persona vera, ai suoi sentimenti e le difficoltà, come cerca di adeguarsi a quello che vuole la società per poi capire di essere se stesso e anzi aiutare altre persone. Certo, può mancare la potenza e i dettagli presenti nel libro, ma rimane un manga che, come detto dall’editore Star Comics nel presentarlo, unisce attivismo e BL. Un connubio che spesso è stato in contrasto. I BL hanno estremizzato l’essere gay, perpetuato stereotipi e preconcetti, ma è bello vedere che adesso ci sono opere di questo genere che riescono a dare la giusta rappresentazione alla comunità LGBTQIA+.

6 gemme

Trilogia esplicita di Fumettibrutti

Parliamo anche un po’ di italia e di un’autrice che non si può ignorare. Yole Signorelli, in arte Fumettibrutti, è una fumettista dallo stile unico e potente che tratta in maniera personale il tema della transizione di genere, del sentirsi inadeguati nel proprio corpo e nel sesso biologico. Rifacendosi alla sua esperienza personale racconta tematiche assolutamente attuali senza tralasciare anche gli aspetti più brutti, problematici, anche trasgressivi e che non vengono minimizzati. Difficile scegliere una sola opera anche perché i volumi che compongono la cosiddetta trilogia esplicita (Romanzo esplicito, P. La mia adolescenza trans e Anestesia) sono legati tra di loro, nel percorso di Yole/P.

Amori sbagliati, sesso occasionale anche violento, accettare e farsi accettare, la società che non accetta la transessualità e le difficoltà anche giudiziarie quando lo si vuole fare. Temi importanti, trattati con crudezza e realismo, e sarebbero importanti e da considerare quando si parla di essi, da chi ha vissuto e vive queste situazioni. Lo stile di Fumettibrutti che spesso accentua le parti più problematiche colpisce nel profondo e non lascia indifferente il lettore.

6 gemme

Voi cosa ne pensate di queste 6 gemme? Quali altri titoli che affrontano tematiche LGBTQIA+ volete consigliare? Scriveteceli nei commenti e continuate a seguire NerdPool per essere sempre aggiornati sui vostri fumetti e manga preferiti!

DA NON PERDERE
spot_imgspot_img

POTREBBERO INTERESSARTI:

Dune: Graphic novel ufficiale del film – Il viaggio a fumetti

La profezia a lungo narrata nei deserti sperduti di...

Dune: Le acque del Kanly – La vendetta sanguinaria degli Atreides

Dopo la caduta del potere degli Atreides su Arrakis,...

Dune: Casa degli Harkonnen 1 – Le casate della profezia

Nel vasto mondo di Dune, ormai colosso cinematografico derivato...

Blade Runner: Origini 1 – Un ingranaggio del sistema

L'universo di Blade Runner ci fa immergere ancora una...

Batman: Harley & Ivy – Toxic Femme Fatale

Gotham straripa di criminali dai piani più malvagi che...

Avengers Arena: Uccidi o Muori – Recensione

Cosa succederebbe se su un'isola isolata dal resto del...

Superman Dawn of DC #1 – Recensione

Superman Dawn of DC è la nuova run di...

La Morte di Superman Speciale 30° Anniversario – Recensione

DC Comics celebra il trentesimo anniversario dalla morte di...
Correlati

Spider-Man Strane Onde – Recensione

Miles Morales si sta pian piano abituando ad essere...

Briar Volume 1 La bella risvegliata – Recensione

Il retelling di una classica fiaba con tinte molto...

Elden Ring Official Artbook – Recensione

Per celebrare l'universo del videogioco RPG di Elden Ring,...

Dopo Oliver: la recensione del nuovo film di Dan Levy su Netflix

Dal 5 gennaio, è disponibile su Netflix il nuovo...

Commenta la notizia!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui